Rebrandly: fare Personal Branding con i propri link

I link sono diventati a tutti gli effetti una delle principali valute del mondo online.

A differenza dei beni materiali dove la rarità ne aumenta il valore, online più una pagina è diffusa e condivisa e maggiore è la sua importanza. Anche per questo motivo la pratica di utilizzare i propri spazi social per rilanciare contenuti è diventata in pochi mesi, una consuetudine per gran parte delle persone attive online.

Dalle bufale online alle notizie del giorno, dagli articoli per cui indignarsi alle pagine che suscitano emozioni più semplici, milioni di persone ogni giorno condividono link, utilizzando gli ormai onnipresenti tasti di share o copia/incollando l’url, l’indirizzo della pagina.

Rebrandly

Nel tempo sono così nati servizi, come Bit.ly ad esempio, che facilitano l’attività di pubblicazione di un indirizzo web.

Come scriveva Luigi qualche tempo fa su questo blog:

Se il tuo nome e cognome, al più lo pseudonimo, sono il tuo marchio, la prima cosa da fare è non perdere mai una buona occasione per farlo girare!

Uno dei servizi migliori per accorciare i link (detti anche URL shortener) è bit.ly che offre moltissimi vantaggi, tra cui un ottimo sistema di reportistica dei click. I link che vengono inseriti su quel servizio sono nel formato bit.ly/qualcosa, ma possono essere modificati in bit.ly/qualcosa_di_comprensibile.

[Continua…]

Cultura Selfie: l’autoscatto come forma di racconto e appartenenza

Ce ne siamo accorti tardi. Mentre migliaia di ragazzini continuavano a scattare #selfie a ripetizione, dalle nostre posizioni privilegiate di osservatori del Web, abbiamo realizzato in ritardo come non è più il Web a definire nuove tendenze e linguaggi, ma l’universo Mobile. I genietti di Instagram lo capirono diversi anni fa e possiamo dire che l’intuizione è stata ben ripagata.

Mentre negli uffici delle agenzie digital i direttori creativi impazziscono per trovare nuovi esaltanti significati al concetto di storytelling, i Millennials stanno utilizzando un nuovo linguaggio per definirsi, riconoscersi, affermarsi. Condividere situazioni e stati d’animo.

In una parola, raccontarsi.

Non c’è voluto molto perché i device mobile diventassero il first screen [ricerca in pdf]. All’interno di essi ogni singolo proprietario decide chi guardare e cosa trasmettere. Duck faces, Gif animate, emoticons, meme con improbabili espressioni del mondo animale: son questi i nuovi codici di comunicazione. Per averne conferma basta aprire Buzzfeed o uno dei tanti giornali “young oriented”. Contate quanti animali e quante classifiche sono visibili dalla homepage (no, fatelo davvero!).

Perché non comprano i nostri prodotti e continuano a scattarsi e condividere in continuazione inutili foto profilo?
(tipica frase da “direttore marketing 2.0″)

[Continua…]

Il Personal Branding è la prima Startup di cui ognuno di noi dovrebbe occuparsi (cit.)

Da qualche tempo a questa parte, oltre a parlare ai ragazzi in cerca di orientamento, agli artisti e ai professionisti affermati, si è aggiunta un’altra categoria, molto inflazionata in questo periodo, con la quale capita di confrontarmi sempre più frequentemente. Quella delle Startup.

Startupper e Makers, ragazzi più o meno giovani in cerca dell’idea innovativa da realizzare per crearsi opportunità. In un periodo in cui lo scenario tradizionale del lavoro sta subendo profonde trasformazioni accettare e avere il coraggio di prendere in mano il proprio futuro e rischiare in prima persona è una sfida importante e impegnativa. Competenza ed entusiasmo sono merce rara e vanno assolutamente coltivati, come piccole oasi nel deserto.

La vita dei nuovi artigiani digitali poi non è così scintillante come ai media fa comodo comunicare. Per quanto evocativo ed affascinante il video mostra il sogno di queste persone. Non l’impegno e la fatica quotidiana. Non gli step necessari per arrivare ad avere una possibilità di sfondare o, più concretamente, di rendere sostenibile una realtà innovativa.

Il mio contributo a queste professionisti riguarda sopratutto percorsi di crescita e valorizzazione del Brand e del Personal Brand dei membri del team. Un lavoro duro e impegnativo, sopratutto per chi è abituato a tenere la testa concentrata sul codice. Rischiando di trascurare aspetti di comunicazione fondamentali per emergere e farsi valere.

Non esistono formule magiche, esistono colpi di fortuna, ma occorre lavorare bene per farsi trovare preparati al momento giusto. Non mi riferisco solo a sviluppare il miglior prodotto o servizio possibile. In uno scenario di forte competitività dove si moltiplicano attori ed interlocutori, diventa fondamentale capire come gestire la propria comunicazione. Anche l’idea più brillante e la miglior execution si rivelano inutili se non trovano la giusta audience.

Nel corso di questo mio lavoro di affiancamento ho raccolto una serie di suggerimenti che valgono per le Startup.
E magicamente anche per il Personal Brand di ognuno di noi.

  1. A UNIQUE BRAND: Diventa unico, differente, straordinario, insostituibile
    MOO___Biglietti_da_visita__MiniCard__cartoline_e_altri_prodotti_personalizzati...
  2. FIRST IMPRESSION: Le apparenze ingannano
    Personal_Environment_Monitor_by_Lapka™
  3. ONLINE: tu non sei quello che dici tu, sei quello che dice il Web
    Couple_Column__Tips_for_Taking_Your_Relationship_to_the_Next_Level___Couple_Blog
  4. STORYTELLING: Non raccontare una storia. Racconta la tua storia. O lascia che lo facciano gli altri per te
    Instagram_Blog
  5. INFLUENCER: No, non sono (solo) quelli da > 20k follower
    Lockitron

Continua a leggere sul blog di Working Capital.

[La citazione del titolo è mia. So quanto sia infelice auto-citarsi. A mia discolpa è di qualche tempo fa, rimane ancora valida e ad oggi non ho trovato formula più efficace per riassumere ciò che penso]

 

Jobberone: la ricerca del lavoro diventa “Social”

Si pone con un’alternativa social alla ricerca del lavoro. Di certo l’approccio che JobberOne ha avuto con la blosfera italiana è stato molto social. Due giorni di relax in un sontuoso albergo che hanno permesso ai blogger presenti, tra cui il sottoscritto, di farsi trovare freschi e interessati a questa promettente start-up made in Italy.

Social e mondo del lavoro sono una sfida tutta da affrontare. Da una parte la difficoltà per ogni professionista nel presentare e comunicare al meglio il proprio Brand, da validare e confermare in Rete. Le opportunità dei legami deboli e di tutto quanto passa tra ricerca attiva del lavoro e semplice presenza online (nella maggior parte dei casi lo stesso punto di riferimento social LinkedIn).

Dall’altra la natura competitiva del settore, dove sopratutto in questo paese ognuno cerca prima di tutto di tirar acqua al proprio mulino. Senza parlare di quanto, lato aziende in cerca di professionisti, manchi una sintesi coerente e completa di quelle che sono le referenze specifiche per ogni competenza che il candidato afferma.

Jobberone nasce per soddisfare gratuitamente domanda e offerta di lavoro. Cercando di avvicinare reciproche esigenze con una piattaforma che integra e valorizza il social networking tra i membri. Annunci, chat e video-chat, app iPhone (per le altre piattaforme in arrivo), geolocalizzazione dei contenuti. Il bagaglio è sicuramente completo e si pone l’ambizione di essere dove altre piattaforme non arrivano.

Parliamoci chiaramente: LinkedIn funziona molto bene quando si cerca un manager o un super professionista con competenze molto specifiche. Ma se avessimo bisogno, magari con urgenza, di un fontaniere a Bologna? (cit. si tratta a Bologna e dintorni di un idraulico!) Non ci passa per la testa di cercare online. Anche se probabilmente la rete di contatti locali è potenzialmente molto valida nel suggerire e raccomandare sulla base delle esperienze precedenti.

Per riassumere i contributi della giornata ho realizzato uno storify:

JobberOne – La ricerca del lavoro diventa "Social"

Raccolta di contributi social del week end 5-6 Maggio 2012 per il lancio del Social Network dedicato al lavoro

Storified by Tommaso Sorchiotti · Mon, May 07 2012 09:27:43

JobberOne.com
(e il primo comune dubbio: si legge giobberone o giobberuan?)

JobberoneJobberone è la prima piattaforma sociale "made in Italy" dedicata al MONDO DEL LAVORO, pratica e gratuita. Il gap tra DOMANDA…

I contributi sulla giornata di domenica 6 Maggio, dedicata alla presentazione e al confronto del neonato Social Network

Bella la storia di questi imprenditori del turismo che creano la propria soluzione x trovare lavoro partendo dalle loro esigenze #jobberoneTommaso Sorchiotti
#jobberonePaolo Ratto
"Non chiedete ai blogger di parlare delle vostre idee, chiedetegli di tirar fuori le loro" via @markingegno http://www.markingegno.biz/blog/2012/05/07/jobberone-piattaforma-cerco-offro-lavoro-per-piccole-imprese/ #jobberonePaolo Ratto
#Jobberone. Fai della Community il tuo primo alleato http://contz.co/JWGjPD @tommaso @stefigno @markingegno @MaiTaiAgency @Jobber_ONE @dottaviAndrea Contino
@lafra spiega nuove idee per #jobberoneMatteo Bianx
Il mio post su #Jobberone su @walkonjob, @tommaso @stefigno @lafra @maitaiagency @cristinasimone @simonamelani http://www.walkonjob.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=28:jobberone-e-il-lavoro-che-si-trova-grazie-alla-rete&Itemid=306cristina maccarrone
Jobberone: Piattaforma Cerco Offro Lavoro Per Piccole Imprese | Il blocco-note di MarkingegnoSabato e domenica (5-6 maggio) sono stato a Gardone Riviera, sul lago di Garda, ospite di Jobberone, neonato sito che ambisce a far incon…
JobberONE: Dal Territorio Al Web Con Un Social Network Per Annunci di Lavoro | Infoservi.itSette mesi di lavoro sulla piattaforma, un mese di Facebook Page per raccogliere (2.500) indirizzi, il lancio a fine gennaio e i primi 1….
Nel blog di #jobberone si trovano le "storie" delle prime persone che hanno trovato lavoro grazie al network…Simone Cinelli

Il networking tra blogger

La #banda larga dei #blogger di #jobberone dietro allo #spritzmichele ficara manganelli
Weekend favoloso, ho conosciuto persone interessanti, dormito in un hotel stellare e ho lavorato con cervelli da 10elode Grazie #jobberoneLaura Renieri
La sera leone, la mattina #jobberone cc @Luca2D @Stefigno @MatteoBianx @mattial @tommasoStefano Quadraro
Il porn spam con hashtag #Jobberone è la dimostrazione definitiva che questo weekend abbiamo fatto un bel casino 🙂 grazie @Jobber_ONElafra

Un plauso a parte va all’agenzia Mai Tai, che ha curato e progettato l’evento con i blogger. Giustamente Donato e Andrea hanno esplicitato due punti fondamentali, semplici ma raramente cavalcati con convinzione, del successo dei due giorni:

  1. Fai della community il tuo primo alleato
  2. …non chiedete ai blogger di parlare delle vostre idee, chiedetegli di tirar fuori le loro e se valgono implementatele per migliorare il vostro progetto

Bravi davvero!

In bocca al lupo a Patrick, Oliver e il resto del team.
E grazie ancora per l’ospitalità.

Hanno parlato di JobberOne in maniera più approfondita:

Jobberone

Raccolta di contributi social per il lancio del Social Network dedicato al lavoro

Storified by Tommaso Sorchiotti · Mon, May 07 2012 06:43:02

JobberoneJobberone è la prima piattaforma sociale "made in Italy" dedicata al MONDO DEL LAVORO, pratica e gratuita. Il gap tra DOMANDA…
Bella la storia di questi imprenditori del turismo che creano la propria soluzione x trovare lavoro partendo dalle loro esigenze #jobberoneTommaso Sorchiotti
#jobberonePaolo Ratto
"Non chiedete ai blogger di parlare delle vostre idee, chiedetegli di tirar fuori le loro" via @markingegno http://www.markingegno.biz/blog/2012/05/07/jobberone-piattaforma-cerco-offro-lavoro-per-piccole-imprese/ #jobberonePaolo Ratto
#Jobberone. Fai della Community il tuo primo alleato http://contz.co/JWGjPD @tommaso @stefigno @markingegno @MaiTaiAgency @Jobber_ONE @dottaviAndrea Contino
@lafra spiega nuove idee per #jobberoneMatteo Bianx
Il mio post su #Jobberone su @walkonjob, @tommaso @stefigno @lafra @maitaiagency @cristinasimone @simonamelani http://www.walkonjob.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=28:jobberone-e-il-lavoro-che-si-trova-grazie-alla-rete&Itemid=306cristina maccarrone
Jobberone: Piattaforma Cerco Offro Lavoro Per Piccole Imprese http://bit.ly/JWoKPVDonato – markingegno
Infoservi.it: JobberONE: Dal Territorio Al Web Con Un Social Network Per Annunci di Lavoro http://dlvr.it/1XBRddAlberto D’Ottavi
Nel blog di #jobberone si trovano le "storie" delle prime persone che hanno trovato lavoro grazie al network…Simone Cinelli
La #banda larga dei #blogger di #jobberone dietro allo #spritzmichele ficara manganelli
Weekend favoloso, ho conosciuto persone interessanti, dormito in un hotel stellare e ho lavorato con cervelli da 10elode Grazie #jobberoneLaura Renieri
Il porn spam con hashtag #Jobberone è la dimostrazione definitiva che questo weekend abbiamo fatto un bel casino 🙂 grazie @Jobber_ONElafra